giovedì, luglio 31, 2008

Tempo di Vacanze

Più che un aggiornamento lento ultimamente è un'assenza perpetua. Addirittura nemmeno una parola sull'E3... e pensare che ero solito stilare reportage per tutte le edizioni. Sono sul baratro del precipizio videoludico con un dilemma booleano: giocare o scrivere? Ultimamente sono più concentrato sulla prima, senza ombra di dubbio.

E allora, per risollevarsi un po', niente di meglio di una buona vacanza. Se le cose vanno per il verso giusto cercherò di fare visita agli studio di 2K Boston, responsabili di quel pluridecorato Bioshock, che mi sto godendo in queste sere. A proposito di Bioshock, qualcuno aveva detto che era un gioco breve... a me non sembra proprio!

Ci vediamo a fine agosto!

giovedì, luglio 24, 2008

Ipse Dixit/ Disastro PR fra Bungie e Microsoft

Hanno inventato il telegrafo, il telefono, il cellulare, gli SMS, l'instant messaging e via discorrendo, eppure qualcuno ha ancora difficoltà a comunicare. La faccenda diventa ancor più buffa quando si tratta del boss di Microsoft e di quello di Bungie, le cui versioni circa la mancata presenza del nuovo Halo all'E3 sta creando disastri di PR a destra e a manca.

Prima Bungie si dice profondamente delusa dalla mancanza del proprio lavoro all'E3 in attesa di un evento postumo, poi Don Mattrick, a capo del business di Xbox, ha minimizzato l'accaduto dicendo che il boss di Bungie ci ha riso sopra e, infine, quest'ultimo ha smentito affermando di non essere stato per niente d'accordo con la decisione presa da Micorosft.

Insomma, se si fossero fatti una telefonata e concordato le risposte non sarebbe stato meglio?

Riferimenti:
[Eurogamer: Bungie president "certainly didn't agree" with decision to postpone Halo E3 reveal]

TG3, il Rock Batte le Pallottole

E' raro che i TG parlino di videogame e, quando capita, c'è sempre di mezzo la morale. Durante il TG3 delle 19:00 è stato trasmesso un servizio circa il successo di titoli come Guitar Hero e la tendenza delle band a legarsi a questo mezzo per diffondere i propri album, come accadrà per il nuovo lavoro dei Metallica, che vedrà la luce in contemporanea sul canale tradizionale e come download proprio per la gallina dalle uova d'oro di Activision. La chiusura del servizio trattava le vendite stratosferiche di Guitar Hero - che avrebbe superato qualsiasi sparatutto - come metafora della buona musica che vince sulla violenza incarnata dalle pallottole degli fps.

Mi è sembrato un commento fuori luogo, indice di una perenne ricerca di una condanna dei "videogiochi violenti" dagli stessi che, negli anni '70 e '80, si allarmavano davanti ai testi delle canzoni hard rock.

lunedì, luglio 21, 2008

Fine di un Odyssea Millenaria

Dopo 5 mesi e circa 95 ore di gioco complessive è arrivato il fatidico "The End" anche per Lost Odyssey. A tratti è stata una vera e propria odissea - soprattutto a causa degli incontri casuali del Tempio dell'Illuminazione - ma di certo è stata un'esperienza memorabile. I personaggi, soprattutto, ritengo siano stati caratterizzati molto bene, non privi dei classici stereotipi, ma comunque credibili. Senza parlare dei sogni, che ho pensato parecchie volte di trascrivere su questo blog tanto mi hanno emozionato.

Mi ha fatto piacere trascorrere tanto tempo con Lost Odyssey, forse più di quanto abbia apprezzato Mass Effect nonostante entrambi condividano dei notevoli fattori di ripetitività. Rileggendo la recensione scritta ormai mesi addietro, mi sento di confermare tutto quanto scritto, eccezion fatta per le side quest, che nel vero si dipanano fra diverse località invece che restare limitate a una sola area. L'assenza di un diario, invece, è il vero punto debole delle missioni secondarie.

In 95 ore ho completato tutte le side-quest e portato i personaggi nell'intorno del novantesimo livello, ma ancora mi mancano tutti i seed e la scoperta di tutti gli oggetti, impedendomi di raggiungere i 1000 Gamerpoint. Nella seconda metà dell'anno arriveranno altri RPG nipponici: se impiego 5 mesi per ciascuno mi ci vorrà una vita per provarli tutti!

venerdì, luglio 11, 2008

Anteprima/ Call of Duty: World at War

Il passamano di Call of Duty continua e lo shooter pluridecorato di Activision passa nuovamente dalle mani dorate di Infinity Ward a quelle di Treyarch. Responsabili di Call of Duty 3, il team Treyarch è sempre stato visto come un tappabuchi utile a tenere vivo il franchise mentre i fratelli maggiori si occupavano del “vero” sequel. La storia sembra cambiare, in quanto Call of Duty: World at War non si presenta come un semplice aggiornamento della serie, bensì dimostra carattere e nuova ispirazione che rende finalmente giustizia al team di sviluppo.

Si torna indietro nel tempo, alla cara, vecchia Seconda Guerra Mondiale e il fronte del Pacifico è lo scenario ideale per mettere nuova carne al fuoco ed evadere dai soliti canoni degli sparatutto. Non si spara a tutto quello che si muove in quanto, nella maggior parte dei casi, è proprio quanto è immobile a nascondere la peggior trappola. Le tecniche di combattimento dell’esercito nipponico erano completamente diverse da quelle utilizzate in occidente – ha spiegato il project leader di Treyarch – e, grazie alle testimonianze di una quindicina di reduci, queste sono state implementate in World at War modificando l’intelligenza artificiale di Modern Warfare. I soldati nemici tendono imboscate, si nascondono nella vegetazione, rimangono pazientemente in attesa di un passo falso per farsi avanti e, quando messi alle strette, si immolano alla Patria con gesta suicide. E’ un modo diverso di combattere che costringe il giocatore a un differente approccio alla guerra, favorito dall’arrivo di un nuovo protagonista: il lanciafiamme.

Descritto con un certo orgoglio dal leader del team di sviluppo, il lanciafiamme – realmente utilizzato per stanare i giapponesi negli anni ’40 – offre al giocatore una nuova dimensione distruttiva, utile per affrontare le imboscate dei soldati nipponici. Il tutto con spettacolari effetti grafici che guadagnano realismo grazie al deterioramento di quanto va in fiamme. Un aspetto che rientra nelle migliorie generali del gioco, che prevede coperture che si danneggiano e si distruggono, a sottolineare che nessun rifugio è sicuro al 100%.

A dare maggior carattere a World of War ci pensa, finalmente, la modalità in cooperazione online fino a 4 giocatori (la metà se offline). La campagna – che dal Giappone si sposta alla Russia con il consueto punto di vista multiplo tipico della serie – può essere affrontata per intero in multiplayer, in cui i veicoli giocheranno un ruolo migliore grazie alla possibilità di dividersi il controllo del mezzo e della torretta. Inoltre, nella modalità cooperativa saranno introdotte numerose sfide che contribuiranno a incrementare il livello del proprio personaggio, che poi potrà cimentarsi nelle varie (ma ancora segrete) modalità competitive a disposizione.

Call of Duty: World at War si profila come un “vero” seguito, e bisogna riconoscere a Treyarch di aver fatto veramente un gran lavoro, almeno da quanto abbiamo avuto modo di vedere nella sessione organizzata da Activision all’Hotel Grand Visconti Palace di Milano. Il motore grafico riprende e migliora quanto visto nel quarto capitolo della saga, il che significa un ottimo livello di dettaglio coadiuvato dalla sempre apprezzabile fluidità dell’azione. Dal livello mostrato per mano degli sviluppatori non è stato possibile verificare tutte le novità apportate all’intelligenza artificiale, ma abbiamo assistito a una sezione in cui era evidente un dinamismo particolarmente accentuato: dopo essere stati liberati da un campo di prigionia ci siamo avventurati nella giungla per poi cadere in una nuova imboscata. La demo relativa alla modalità in cooperazione ha destato parecchi consensi ma anche qualche perplessità dovuto all’ampiezza dei livelli che favoriscono in certo senso l’azione individualista. Sarà compito dei giocatori adottare tattiche di gruppo per sfruttare al meglio tale modalità.

Previsto per PC, PlayStation 3, Xbox 360 e Wii, Call of Duty: World at War ha tutte le carte in regola per bissare il successo di Modern Warfare, un’occasione che Treyarch non può e non deve sprecare.

mercoledì, luglio 09, 2008

Le Major Musicali Approcciano il Video Games Live

Per la prima volta nella storia, una major del mondo della musica si affaccia alle note videoludiche per produrre una compilation che farà il giro del mondo. Si tratta di EMI, che ha prodotto un CD da 11 brani tratti dal Video Games Live, manifestazione itinerante che ripropone i brani più famosi della storia del videogame in chiave orchestrale.

Video Games Live: Volume One contiene brani con arrangiamenti esclusivi creati insieme ai compositori originali appositamente per i concerti dal vivo, suonati per l'occasione dalla Slovak National Orchestra, The Crouch End Festival Chorus e altri ancora. La compilation è disponibile in Inghilterra in forma digitale dal 7 luglio, mentre per la versione europea del CD sarà necessario attendere il 20 Agosto, data in cui l'orchestra del Video Games Live approderà a Lipsia, in Germania.



1. Kingdom Hearts®
KINGDOM HEARTS © Disney • Developed by Square-Enix Co., Ltd. • “Kingdom” written by Utada Hikaru • Orchestrator: Kaoru Wada

2. Warcraft® Suite
Composer: Jason Hayes • Orchestrator: Benoît Grey

3. Myst® Medley

Myst® Theme composed by Robyn Miller; Gallery Theme composed by Tim Larkin (BMI) • Myst® III Main Theme and Myst® IV Main Theme composed by Jack Wall (ASCAP) • Orchestrated by Steve Zuckerman

4. Medal of Honor™ (LIVE)
“Operation Market Garden” from Medal of Honor: Frontline™ published by Electronic Arts, Inc. Composed and orchestrated by Michael Giacchino • Recorded Live in Brazil, South America

5. Civilization IV Medley
Composer: Christopher Tin (BMI) • Orchestrator: Christopher Tin • Alto solo: Nathania Reid • Tenor solo: Ron Ragin • Soprano solo: Nicole Bonsol • Choir: Stanford Talisman

6. Tetris® Piano Opus No. 1
Tetris® is a trademark of The Tetris Company and Blue Planet Software. Tetris® theme (Music A) originally adapted and arranged from the Russian folk song “Korobeiniki” • Piano Arrangement: Martin Leung • Performed by: Martin Leung

7. God of War™ Montage (LIVE)
Published by Sony Computer Entertainment America, Inc. • Composed by Gerard Marino • Recorded Live in Brazil, South America

8. Advent Rising Suite

Composers: Tommy Tallarico, Michael Plowman, Emmanuel Fratianni, Laurie Robinson • Orchestrated by Emmanuel Fratianni, Laurie Robinson and Christopher Nickel

9. Tron Montage
Composed by Wendy Carlos; Orchestrated and adapted for Video Games Live by David Kates • Synthesizers programmed and performed by Matt Robertson

10. Halo® Suite
Composers: Martin O’Donnell and Michael Salvatori • Orchestrated by Emmanuel Fratianni, Laurie Robinson, Martin O’Donnell and Michael Salvatori • Guitars: Tommy Tallarico, Steve Vai, Chris Kline and Marcus Henderson • Voiceover: Cindy Shapiro

11 Castlevania® Rock (LIVE)

Castlevania® series owned and published by Konami Digital Entertainment Co., Ltd. • Composers: Kinuyo Yamashita (Castlevania®), Club Kukeiha (Castlevania® III) and Michiru Yamane (Castlevania: Symphony of the Night®) • Arranged by Tommy Tallarico • Guitars: Tommy Tallarico and Dweezil Zappa • Keyboards: Martin Leung • Drums: Joe Travers • Bass: Peter Griffin • Recorded at Plaza Calafia Bullring - Mexicali, Mexico



Eventi/ Italian Video Game Award

Come si suol dire, non e' mai troppo tardi, soprattutto quando si tratta di un "best of" videoludico tutto italiano. Nella milano bene in cui troneggia la Torre Branca, Sprea Editori ha dato il via all'Italian Video Game Award per decretare i migliori videogiochi dell'ultimo anno. I gamers dello stivale hanno potuto esprimere il proprio giudizio nei mesi scorsi sul sito italianvideogameaward.it, scegliendo fra una rosa di 400 candidati suddivisi in 40 categorie.

Come sono, dunque, i gusti dei videogiocatori italiani? Del tutto uniformi agli altri, potremmo dire, fatta eccezione per una naturale propensione per i temi calcistici. Per gli addetti ai lavori, quindi, gli Italian Video Game Award si sono trasformati in un festival delle ovvietà, in cui Bioshock, Call of Duty 4 e Assassin's Creed hanno tenuto banco come da programma.

Classifiche gia' ampiamente doscusse e digerite, che trovano in questa riedizione italiana un ritardo temporale un po' eccessivo, nonostante siano stati presi in considerazione i titoli degli ultimi 15 mesi. Il fatto di aver raccolto le votazioni del pubblico rimane comunque un punto a favore dell'organizzazione. Lascia perplessi, invece, l'assortimento della giuria che ha votato il "Premio della Critica": non vi era nessun rappresentante delle testate specializzate, lasciando il posto ai vari giornalisti di Maxim, il Giorno, la Gazzetta dello Sport, Mediaset.it e MTV, fra cui l'unico di fama videoludica era il buon Stefano Gallarini interpellato per Radio 24.

All'Italian Video Games Award (ma perchè non usare un titolo italiano?) va riconosciuto lo sforzo apprezzabile di portare alla luce le preferenze del popolo videoludico nostrano. Per l'inevitabile edizione del 2009 consigliamo un miglior tempismo e il coinvolgimento di altri editori (e magari il patrocinio dell'AESVI) in modo da assumere davvero un carattere ufficiale.

Di seguito elenco nomination e vincitori per ciascuna categoria.


PREMIO SPECIALE DELLA CRITICA
Nomination: Assasin’s Creed (Ubisoft, PC, PS3, Xbox360), BioShock (2K Games, PC, Xbox 360), Mass Effect (Microsoft, Xbox 360)
Vincitore: Bioshock

VIDEOGIOCO DELL’ANNO – ASSOLUTO
Nomination: Call of Duty 4 (Activision, PC, PS3, Xbox 360), Super Mario Galaxy (Nintendo, Wii), Bioshock (2K Games, PC, Xbox 360)
Vincitore: Call of Duty 4

VIDEOGIOCO DELL'ANNO - XBOX 360
Nomination: Halo 3 (Microsoft), Call of Duty 4: Modern Warfare (Activision), BioShock (2K), Mass Effect (Microsoft)
Vincitore: Halo 3

GIOCO DELL’ANNO - Wii
Nomination: Super Mario Galaxy (Nintendo), Mario Kart Wii (Nintendo), Guitar Hero 3 (Activision)
Vincitore: Super Mario Galaxy

VIDEOGIOCO DELL'ANNO - PS3
Nomination: Call of Duty 4: Modern Warfare (Activision), Uncharted: Drake’s Fortune (Sony), Devil May Cry 4 (Capcom)
Vincitore: Call of Duty 4: Modern Warfare

GIOCO DELL’ANNO - NINTENDO DS
Nomination: The Legend of Zelda: Phantom Hourglass (Nintendo), Pokémon Diamante / Perla (Nintendo), More Brain Training (Nintendo)
Vincitore: The Legend of Zelda: Phantom Hourglass

VIDEOGIOCO DELL'ANNO – PSP
Nomination: God of War: Chains of Olympus (Sony), Patapon (Sony), Metal Gear Solid: Portable Ops (Konami)
Vincitore: God of War: Chains of Olympus

VIDEOGIOCO DELL’ANNO – PC
Nomination: Bioshock (2K Games), Crysis (EA), Call of Duty 4 (Activision), World of Warcraft: Battlechest (Vivendi)
Vincitore: Bioshock

GIOCO DELL’ANNO - PS2
Nomination: God of War II (Sony), Pro Evolution Soccer 2008 (Konami), Guitar Hero III (Activision)
Vincitore: God of War II

MIGLIOR GIOCO - XBOX LIVE ARCADE
Nomination: Castlevania: Symphony of the Night (Konami), Rez HD (SEGA), Prince of Persia Classic (Ubisoft)
Vincitore: Castlevania: Symphony of the Night

MIGLIOR GIOCO - PLAYSTATION NETWORK
Nomination: GT5 Prologue (Sony), Tekken 5 Dark Resurrection Online (Namco Bandai), Warhawk (Sony)
Vincitore: GT5 Prologue

MIGLIOR GIOCO D’AZIONE
Nomination: Assassin’s Creed (Ubisoft, PC, PS3, Xbox360), Tomb Raider Anniversary (Eidos, PC, PS3, Xbox 360), Super Mario Galaxy (Nintendo, Wii), Uncharted: Drake’s Fortune (Sony, PS3)
Vincitore: Assassin’s Creed

MIGLIOR GIOCO DI GUIDA
Nomination: Burnout Paradise (EA, PS3, Xbox 360), Forza Motorsport 2 (Microsoft, Xbox 360), Mario Kart Wii (Nintendo, Wii), FlatOut: Ultimate Carnage (Empire Interactive, Xbox 360)
Vincitore: Burnout Paradise

MIGLIOR GIOCO DI RUOLO
Nomination: Oblivion (GOTY Edition) (2K Games, PC, PS3, Xbox 360), The Witcher (Atari, PC), Mass Effect (Microsoft/EA, Xbox 360/PC)
Vincitore: Oblivion (GOTY Edition)

MIGLIOR GIOCO GESTIONALE
Nomination: Football Manager 2008 (Sega, PC), The Sims 2 (EA, PC), Imperium Civitas 2 (FX Interactive, PC), Viva Piñata (Microsoft, PC)
Vincitore: Football Manager 2008

MIGLIOR GIOCO MULTIPLAYER
Nomination: Call of Duty 4 (Activision, PC, PS3, Xbox 360), Unreal Tournament 3 (Midway, PC, PS3), Halo 3 (Microsoft, Xbox 360), Mario Kart (Nintendo, Wii)
Vincitore: Call of Duty 4

MIGLIOR GIOCO MUSICALE
Nomination: Guitar Hero III: Legends of Rock (Activision, PS3, Xbox 360), Patapon (Sony, PSP), Elite Beat Agents (Nintendo, Nintendo DS)
Vincitore: Guitar Hero III: Legends of Rock

MIGLIOR GIOCO SPORTIVO
Nomination: Pro Evolution Soccer 2008 (Konami, PC, PS3, Xbox 360), FIFA 08 (EA, PC, PS3, Xbox 360), Virtua Tennis 3 (SEGA, PC, Xbox 360, PS3)
Vincitore: Pro Evolution Soccer 2008

MIGLIOR GIOCO STRATEGICO
Nomination: Civilization IV (Atari, PC), Warhammer 40.000 Dawn of War: Soulstorm (THQ, PC), World in Conflict (Vivendi, PC)
Vincitore: Civilization IV

MIGLIOR MMO
Nomination: World of Warcraft: Battlechest (Vivendi, PC, Mac), Guild Wars (DDE/NCsoft, PC), Il Signore degli Anelli Online (DDE, PC)
Vincitore: World of Warcraft: Battlechest

MIGLIOR PUZZLE
Nomination: Portal (EA, PC, PS3, Xbox 360), Picross DS (Nintendo, Nintendo DS), Super Puzzle Fighter 2 Turbo HD Remix (Capcom, Xbox 360)
Vincitore: Portal

MIGLIOR SIMULAZIONE
Nomination: Forza Motorsport 2 (Microsoft, Xbox 360), Flight Simulator X: Acceleration Expansion Pack (Microsoft, PC), Silent Hunter 4 (Ubisoft, PC)
Vincitore: Forza Motorsport 2

MIGLIORE AVVENTURA GRAFICA
Nomination: Runaway 2 (FX Interactive, PC), Sam & Max Season 1 (Atari, PC), Secret Files of Tunguska (Koch Media, Wii)
Vincitore: Runaway 2

MIGLIOR FPS
Nomination: Call of Duty 4 (Activision, PC, PS3, Xbox 360), Bioshock (2K Games, PC, Xbox 360), Halo 3 (Microsoft, Xbox 360)
Vincitore: Call of Duty 4

MIGLIOR GIOCO PER LA FAMIGLIA
Nomination: Mario Party (Nintendo, Wii / Nintendo DS), More Brain Training (Nintendo, Nintendo DS), Guitar Hero III (Activision, PS3, Xbox 360)
Vincitore: Mario Party

MIGLIOR GIOCO PER CELLULARE
Nomination: Metal Slug Mobile 3 (I-Play), Prince of Persia Classic (Gameloft), Poppin’ Panda (GLU)
Vincitore: Metal Slug Mobile 3

MIGLIOR GRAFICA
Nomination: Crysis (EA, PC), Bioshock (2K Games PC, Xbox 360), Assassin’s Creed (Ubisoft, PC, PS3, Xbox 360)
Vincitore: Crysis

MIGLIOR LEVEL DESIGN
Nomination: Bioshock (2K Games, PC, Xbox 360), Super Mario Galaxy (Nintendo, Wii), Call of Duty 4 (Activision, PC, PS3, Xbox 360)
Vincitore: Bioshock

MIGLIOR SONORO
Nomination: Bioshock (2K Games PC, Xbox 360), Guitar Hero III: Legends of Rock (Activision, PS3, Xbox 360), Call of Duty 4 (Activision, PC, PS3, Xbox 360)
Vincitore: Bioshock

MIGLIOR TECNICA
Nomination: Bioshock (2K Games, PC, Xbox 360), Crysis (EA, PC), Assassin’s Creed (Ubisoft, PC, Xbox 360, PS3)
Vincitore: Bioshock

MIGLIORE ANIMAZIONE
Nomination: Assassin’s Creed (Ubisoft, PC, PS3, Xbox 360), Crysis (EA, PC), Uncharted: Drake’s Fortune (Sony, PS3)
Vincitore: Assassin’s Creed

MIGLIOR SCENEGGIATURA
Nomination: Assassin’s Creed (Ubisoft, PC, Xbox 360, PS3), Bioshock (2K Games, PC, Xbox 360), Mass Effect (Microsoft, PC/Xbox 360)
Vincitore: Assassin’s Creed

PREMIO INNOVAZIONE
Nomination: Portal (EA, PC, PS3, Xbox 360), Pro Evolution Soccer 2008 (Konami, Wii), The Eye of Judgment (Sony, PS3)
Vincitore: Portal

PREMIO MIGLIOR LOCALIZZAZIONE
Nomination: Bioshock (Synthesis per 2K Games, PC, Xbox 360), Uncharted: Drake’s Fortune (Binari Sonori per Sony, PS3), Call of Duty 4 (Synthesis per Activision, PC, PS3, Xbox 360)
Vincitore: Bioshock

PREMIO RIVELAZIONE
Nomination: The Witcher (Atari, PC), The Darkness (2K Games, PS3, Xbox 360), FIFA 08 (EA, PS3, Xbox 360)
Vincitore: The Witcher

MIGLIOR PERSONAGGIO FEMMINILE
Nomination: Alyx (Half-Life 2, EA, PS3, Xbox 360, PC), Samus Aran (Metroid Prime 3 Corruption, Nintendo, Wii), Nariko (Heavenly Sword, Sony, PS3)
Vincitore: Alyx

MIGLIOR PERSONAGGIO PROTAGONISTA
Nomination: Altair (Assassin’s Creed, Ubisoft, PC, Xbox 360, PS3), Master Chief (Saga di Halo, Microsoft, PC, Xbox 360), Kratos (God of War II, Sony, PS3)
Vincitore: Altair

MIGLIOR PERSONAGGIO NON PROTAGONISTA
Nomination: Alyx (Half-Life 2, EA, PC, Xbox 360, PS3), Atlas (Bioshock, Take 2, PC, Xbox 360), Cortana (Halo 3, Microsoft, Xbox 360)
Vincitore: Alyx

MIGLIOR (PEGGIOR) CATTIVO
Nomination: Big Daddy (Bioshock, Take 2, Xbox 360, PC), Dark Samus (Metroid Prime 3 Corruption, Nintendo Wii), Illidan (World of Warcraft, Vivendi, PC)
Vincitore: Big Daddy

MIGLIOR ARMA
Nomination: Gravity Gun (Half-Life 2 EA, PS3, Xbox 360, PC), Beam Katana (No More Heroes, Atari, Wii), Le catene di Kratos (God of War 2, Sony PS2)
Vincitore: Gravity Gun

Xbox 360 Back 2 Life

Nelle varie lezioni di marketing a cui ho assistito mi hanno insegnato che la soddisfazione del cliente non si raggiunge quando si incontrano le aspettative, bensì quando le si superano. Se ti aspetti un determinato risultato e l'azienda lo rispetta non sei "soddisfatto", in quanto ciò è la normalità, o meglio, dovrebbe esserlo.

In seguito al Red Ring of Death, ho spedito la mia Xbox 360 in riparazione. Ecco l'iter:

Giovedì 26/06: contattato il centro assistenza e avviato la pratica di assistenza
Venerdì 27/06: ritiro del pacco da parte di UPS
Martedì 01/07: il pacco arriva al centro di riparazione in Germania
Giovedì 03/07: Microsoft mi informa che la console è stata riparata e consegnata a UPS per il reso
Martedì 08/07: UPS riconsegna il pacco nelle mie mani alle 10:00 in punto

Dalle varie letture in rete e da quanto preventivato dal servizio clienti Xbox, mi aspettavo che l'iter sarebbe durato due o tre settimane dalla spedizione. Ebbene, posso ritenermi del tutto soddisfatto, in quanto in 10 giorni di calendario ho riavuto la console incluso 1 mese di abbonamento Gold a Xbox Live a titolo di "risarcimento" per l'inconveniente.

Mainboard e lettore sostituiti: ora mi auguro solo che la console duri una vita.